Il centro storico visto dall’alto
Chiesa del SS. Crocifisso d’Ete
Campagne
La rocca innevata
Teatro Apollo (interno): la platea
clicca sul "+" per avere maggiori informazioni

Mogliano

-Biblioteca “F. A. Ferretti -V. Brocco”
La Biblioteca Comunale ha una consistenza di più di 12000 tra volumi ed opuscoli, tutti inventariati e catalogati per autore e per soggetto, ai quali si debbono aggiungere innumerevoli riviste e periodici. Si articola in due sezioni: generale e marchigiana.La sezione generale, che nella parte più antica comprende 32 cinquecentine, ha carattere giuridico, teologico, letterario, narrativo e soprattutto storico. Si evidenziano le seguenti opere: Dizionario di erudizione storico-ecclesiastica del Moroni (Voll. 109), Storia dei Papi del Pastor (Voll. 22), Storia Universale di C. Cantù (voll. 35) , Bibliotheca Sanctorum (Voll. 12); a cui vanno aggiunte numerose enciclopedie e collane recentemente acquistate.La sezione marchigiana, in apposita stanza, è molto pregevole, poiché comprende numerose opere di notevole interesse ed anche rare. Si segnalano in particolare: l'edizione originale delle Antichità Picene del Colucci (Voll.32) e le serie complete di "Atti e memorie della Deputazione di storia patria per le Marche" (Voll. 100), "Studia Picena" (Voll. 62), "Studi maceratesi", "Picus", Rivista marchigiana illustrata" e "Le Marche illustrate nella storia, lettere ed arti"; l'aggiornamento di questa sezione è favorita dalle pubblicazioni periodicamente donate dalla Regione Marche.Annesso alla Biblioteca è il fondo manoscritti, per la maggior parte patrimonio comunale già conservato nell'Archivio storico. Meritano particolare menzione: due codici autografi del Beato Pietro da Mogliano (seconda metà sec XV), uno membranaceo e l'altro cartaceo, contenenti scritti di oratoria sacra; un codicetto autografo della Beata Camilla Battista da Varano (1591), cartaceo, contenente il "Felice Transito del Beato Pietro"; alcune collezioni di memorie e documenti per la storia di Mogliano. La consistenza di questo fondo, tra volumi ed opuscoli per la maggior parte inventariati, è di circa 500 unità, a cui vanno aggiunti i fogli sparsi per più di 2000 pezzi complessivi.Alle due sezioni principali si affianca la piccola sezione per ragazzi, allestita di recente per venire incontro alle esigenze di lettura e al gusto degli utenti più giovani, che rappresentano una parte consistente dei fruitori della biblioteca.La Biblioteca Comunale ha da poco aderito al progetto "Sistema Bibliotecario della Provincia di Macerata", entrando così a far parte del Polo Bibliotecario Provinciale. La partecipazione a tale progetto consente la condivisone delle risorse tra i vari istituti aderenti ed offre all'utente la possibilità di consultare da casa in modo semplice e veloce i cataloghi in linea delle stesse biblioteche del Polo tramite l'accesso al sito http://opac.unimc.it.Nell'OPAC (On-line public access catalog) sono già stati riversati i dati relativi alle acquisizioni più recenti (in particolare libri per ragazzi e pubblicazioni riguardanti cultura, arte, storia del territorio marchigiano). Attualmente si sta lavorando al trasferimento su supporto elettronico dei dati relativi al materiale librario già catalogato su supporto cartaceo: l'obiettivo è quello di implementare il numero delle descrizioni bibliografiche visibili nell'OPAC, fino al raggiungimento della piena rispondenza tra dati disponibili in linea e reale consistenza del patrimonio librario posseduto dalla biblioteca. La Biblioteca ha sede nel piano superiore del Palazzo municipale (munito di ascensore), gode di ambienti adeguatamente ristrutturati ed appositamente sistemati, costituiti da un'ampia sala di lettura e da diverse stanze che contengono il materiale librario. Nei giorni di apertura il personale addetto ai servizi di prestito e di reference offre la propria disponibilità agli utenti per ricerche bibliografiche attraverso la consultazione dei cataloghi in linea delle principali e più prestigiose biblioteche nazionali ed estere.
Apertura CHIUSA PER DANNI PROVOCATI DAL TERREMOTO
12000 Volumi presenti tra cui
150 periodici
800 manoscritti
5 incunaboli
32 edizioni del 500
Indirizzo Via Roma, 54
Telefono +39 338 656 440 8 (CECILIA GUARINO - responsabile servizio apertura al pubblico)
e-mail